Narni sotterranea 7 ottobre 2017

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Narni sotterranea 7 ottobre 2017

Messaggio Da Fabio Morfeo il Mar Ott 17, 2017 2:39 pm

Appuntamento alle 08:30 alla stazione di servizio Esso di via Flaminia poco prima del cimitero di Prima Porta. A questa uscita partecipano anche dei colleghi di Fabio. All'area di Servizio presenti Gennaro, Tommaso, Fabrizio e Silvia, Fabio e Maria Luisa, in ultimi per ordine di arrivo Dario e Bianca con Harley Shadow con fiamme verdi areografate sulla carrozzeria uno spettacolo da vedere (Il commento di Fabrizio quando ha visto Dario è stato: Porc.... quanto è alto! non è giusto... con una moto cosi bassa e quelle gambe cosi lunghe, ed io non con la mia non tocco nemmeno per terra nemmeno se me metto i tacchi!!!). Dopo il caffè ed il rifornimento si imbocca la Flaminia alla volta di Morlupo, dove ci attendono Gerardo e Tamara. Raggiunti gli ultimi due, il gruppo devia sulla via campagnanese per dirigersi verso la Cassia, passando a fianco dell'autodromo di Valle Lunga. Percorsi pochi metri della Cassia si devia verso Calcata. Il meteo promette giornata di sole e temperature gradevoli, ma la presenza di un po di vento di Tramontana rendono la temperatura restia a salire. Raggiunta Calcata ci si ferma per la foto di rito, gruppo sul curvone con visuale sullo sfondo del paese. Fabrizio si lagna che ci siamo parcheggiati in curva, ma intanto la sua moto è quella più sporgente di tutte. Dopo aver chiesto ad una guida turistica di scattarci qualche foto, si riprende il viaggio. Ripresa la via Flaminia nei pressi di Sassacci, ci si ferma per una pausa caffè, toilette e per scambiare due chiacchiere e conoscere meglio gli ospiti. La temperatura comincia a salire, dopo Otricoli la strada si fa sinuosa e ricca di curve, ci lanciamo in una scalata verso l'arroccata Narni. In pochi minuti siamo al centro del Paese sono le 11 e 30 e parcheggiamo sulla piazzetta principale fuori della ZTL, alcuni parcheggi dedicati alle moto sono occupati abusivamente da una auto ma il proprietario è al suo interno. Tamara la BrontoloSaura ad alta voce e quasi tirando fuori di peso dall'auto il malcapitato autista, lo appella come cieco e che ha bisogno degli occhiali perché non ha visto i posti riservati alle moto! Sfiorata la tragedia alle 12 in punto siamo all'ingresso della Narni Sotterranea, fatti i biglietti tutto il gruppo segue la guida. La visita dura all'incirca un ora e mezza è stata molto piacevole ed educativa, e ci ha dato anche la possibilità di sfottere un pochino Fabrizio, la presenza di strumenti di tortura che stiravano gli arti dei prigionieri, ci ha suggeritola soluzione al problema di Fabrizio che non tocca con i piedi per terra quando è in sella alla moto. E anche alcuni resti ossei di cadaveri sono stati lo spunto per alcuni fotomontaggi.... All'esterno della Narni Sotterranea troviamo su una piazzetta una ricostruzione di un piccolo accampamento militare di epoca romana ed alcuni figuranti vestiti da soldati dell'Impero Romano. Fabrizio chiede al Vessillifero se può provare il suo elmo, e lo indossa! L'elmo è rivestito di una pelliccia di volpe ed è pesante, ovviamente nuovo spunto per foto e commenti su Fabrizio con le pulci di volpe. Sulla via di ritorno alle moto incontriamo sempre in costume, un drappello di astati, i soldati romani muniti di lancia. Dopo un paio di ordini pronunciati in Latino dall'ufficiale in comando il drappello su di una sola fila si mette in marcia, Maria Luisa si mette in fila dietro di loro e tira la coda dell'elmo fatta di crine dell'ultimo astato. Riprese le moto ci si dirige presso il Ristorante Autostrada all'uscita del casello di Orte..... Continua.
avatar
Fabio Morfeo
Admin

Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 19.07.17
Età : 48
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum